Cerca Articolo

Share |

English in music!

Settembre 2017
Impara l’inglese ascoltando la musica!

È davvero difficile trovare qualcuno a cui non piaccia la musica. La musica è una delle forme d’arte più diffuse e accessibili ed è impossibile non amarla perché, volente o nolente, ci trasmette emozioni, ci fa divertire, rilassare, meditare e, che ci crediate o no, ci aiuta anche a imparare l’inglese.
Se ti stai preparando per ottenere una certificazione linguistica, o per un colloquio o una presentazione in inglese, ascoltare un po’ di musica potrebbe fare al caso tuo.

Scopri qui di seguito in che modo ascoltare la musica può aiutarti a imparare l’inglese.

1. Imparare nuovi vocaboli e affinare le proprie capacità di listening
Quando si ascolta una canzone, capita di cogliere parole che non si conoscono o che sono utilizzate in un contesto diverso dal solito. A tal proposito un buon esercizio potrebbe essere ascoltare ogni settimana una canzone nuova e analizzarne il testo in modo da poter scoprire e memorizzare nuovi vocaboli e affinare le proprie abilità di ascolto. Ad esempio, ascoltare una canzone come “Friday I’m in love” dei The Cure è un buon modo per memorizzare i giorni della settimana.

2. Imparare slang e modi di dire
I testi delle canzoni contengono costruzioni linguistiche, metafore e slang che se memorizzati e incorporati nelle conversazioni di tutti i giorni ti aiuteranno a comunicare come un vero native speaker. Inoltre, leggendo i testi delle canzoni è possibile imparare una serie di abbreviazioni del linguaggio scritto, che possono tornare molto utili nelle situazioni informali, come ad esempio per mandare messaggi ai tuoi amici inglesi.

3. Migliorare la pronuncia
Una volta che conoscerai i testi delle canzoni a memoria, potrai esercitarti sulla pronuncia e in poco tempo sarai anche in grado di riconoscere i diversi accenti. Cantare ti aiuterà a imparare la corretta pronuncia delle parole e renderà molto più facile memorizzare i vocaboli appena appresi. Tra le canzoni in cui è possibile ascoltare forte accento British vi è “Parklife” dei Blur, forse uno degli esempio migliori perché è per lo più parlata, o ancora “Foundations” di Kate Nash.

4. Notare più facilmente gli errori di grammatica
Se hai un buon occhio per gli errori, potrai trovare tantissime “eccezioni” di grammatica all’interno dei testi, utilizzate per adattare il testo al ritmo della canzone. Individuare i possibili errori, oltre a essere molto diverte, è un modo per ripassare le regole di grammatica. Ci sono tantissimi esempi: dalla famosa canzone dei Beatles “Ticket to Ride”, in cui il testo recita: “ She’s got a ticket to ride, but she don’t care” al posto di “doesn’t care”.

5. Conoscere la cultura inglese
La musica può aiutarti a comprendere meglio la cultura inglese ma anche a darti maggiore consapevolezza su diverse tematiche. Molte canzoni raccontano di grandi storie e possono insegnarti tanto sulla vita, l’amore, le tradizioni, la filosofia, la letteratura e molto altro ancora. Un grande esempio è la canzone “Hurricane”, una vera e propria storia sullo sport e sul razzismo raccontato dal vincitore del Premio Nobel per la Letteratura, Bob Dylan.

Non ti resta, dunque, che accendere la radio e iniziare a migliorare il tuo inglese ascoltando un po’ di musica. Se, invece, vuoi approfondire la conoscenza della lingua inglese con un corso di inglese all’estero, consulta la brochure di Kaplan International e scopri qual è il percorso di studio più adatto alle tue esigenze.


Torna all'inizio
submitting your vote...
Hai già votato per questo articolo

7c16373791b0c46beeca521085e12eaa3b188ab8