Cerca Articolo

Share |

LinkedIn perfetto in 8 mosse

Giugno 2018
Trovare lavoro sarà più facile grazie a questi utili consigli su come ottimizzare il tuo profilo LinkedIn.

Nato come il social network per professionisti, LinkedIn è divenuto a tutti gli effetti uno strumento fondamentale nella fase di ricerca del lavoro, non soltanto perché costituisce una grande fonte per cercare opportunità professionali, ma perché oggi è il primo posto dove i recruiters ricercano i candidati. Per questo motivo è fondamentale creare un profilo che emerga fra tutti quelli presenti all’interno della piattaforma.

Se non hai ancora un profilo LinkedIn o vuoi assicurarti che quello che hai creato sia perfetto, qui di seguito trovi qualche trucco utile per ottimizzare il tuo LinkedIn profile.

1) Inserisci l’immagine del profilo
Tenendo a mente che le persone tendono a ricordare di più i volti rispetto ai nomi e che i recruiter passano in rassegna più di cento profili a settimana, cerca di rendere il tuo profilo differente inserendo un’immagine che mostri che sei professionale come dici di essere, per cui evita selfie, foto con amici, parenti o animali.

2) Personalizza la tua URL
Quando ti registri su LinkedIn, ti viene assegnato automaticamente un URL composto da una combinazione di numeri e lettere, modificalo inserendo il tuo nome. In questo modo quando il tuo nome sarà inserito all’interno di un motore di ricerca, il tuo profilo LinkedIn sarà uno dei primi risultati.

3) Scegli un titolo accattivante
Non limitarti a indicare il tuo titolo professionale, ma utilizza questo spazio del profilo per spiegare brevemente cosa puoi offrire, ad esempio: “Markering Consultant: aiuto i brand a essere riconosciuti per le giuste ragioni”.

4) Cura la tua descrizione
Questa è la parte più importante del profilo: non lasciarla vuota e non limitarti a inserire le tue esperienze lavorative. Descrivi brevemente i successi che hai raggiunto, mostra dei dati quando puoi (ad esempio “un aumento del numero di click del 60%” o “riduzione del turnover del personale di circa la metà”) e assicurati di includere tutte le qualifiche e riconoscimenti che hai ottenuto, si tratti anche di una certificazione linguistica.

5) Utilizza parole chiave

Quando i recruiters svolgono ricerche su LinkedIn per trovare nuovi candidati, utilizzano parole chiave, per cui se stanno ricercando un Markering Assistant, utilizzeranno keywords quali “marketing” “SEO” “ottimizzazione”. Dai dunque uno sguardo alle pagine dedicate alle opportunità lavorative delle aziende per le quali ti piacerebbe lavorare, individua le parole chiave utilizzate all’interno della descrizione della posizione e inseriscile nel tuo profilo.

6) Costruisci una forte rete di “connessioni”

LinkedIn inviterà i tuoi contatti a connettersi con te, ma ti consigliamo di selezionarli con attenzione perché verosimilmente la maggior parte di questi non saranno utili o potrebbero addirittura “danneggiare” la tua immagine professionale. Utilizza la funzione manuale per creare connessioni. Una volta che avrai selezionato alcuni contatti, LinkedIn te ne suggerirà altri simili. A questo punto, ricordati di mandare messaggi personalizzati, spiegando l’importanza che ha per te questa connessione; in questo modo le persone saranno più predisposte ad accettare la tua richiesta.

7) Ottieni conferma delle tue competenze
Le conferme servono a dimostrare ai potenziali datori di lavoro la veridicità di quanto si sta affermando. Se hai lavorato a lungo con un collega, chiedigli di farti da referente e offriti di fare lo stesso per lui. Scegli una particolare competenza che vuoi mettere in mostra e ricorda al tuo referente tutte le volte che hai dimostrato di possedere quella determinata abilità.

8) Testa il tuo profilo
Una volta che hai completati il tuo profilo LinkedIn, rileggilo, assicurati che non ci siano errori di grammatica o di spelling, e verifica che il tuo titolo sia accattivante, la tua descrizione interessante, onesta e facile da leggere e che emerga la tua personalità. Chiedi a un collega o un amico di dargli un’occhiata e cerca di capire se trasmette il messaggio che vorresti.

Per ulteriori consigli su come utilizzare al meglio LinkedIn, cercare sul web le migliori opportunità di lavoro nel tuo settore professionale e molto altro all’interno scarica gratuitamente il “Volume 1: La ricerca del lavoro” della Guida alla carriera Kaplan.


Torna all'inizio
submitting your vote...
Hai già votato per questo articolo

7c16373791b0c46beeca521085e12eaa3b188ab8