Cerca Articolo

Share |

In questo numero...

Da oggi SpeakUp è disponibile anche nel formato sfogliabile direttamente online!

  • Btn-demo-small
  • Btn-scopri-di-piu-small
Abbonati-subito
cover gennaio 2012

N. 322 - Gennaio 2012

Btn-buy-now Scala i crediti necessari e inizia a leggere questo numero!

Si vedono da lontano viaggiando sulle highway americane, giganteschi cubi grigi con l’inconfondibile insegna: WALMART. Negli oltre 4.400 ipermercati della catena tutto è oversize, a iniziare dai parcheggi in cui ci si perde come niente, i carrelli senza fondo, i corridoi di cui non si vede la fine. Da Walmart si trova di tutto: dai giocattoli ai fucili (veri), dai farmaci alle canne da pesca. Always low prices è lo storico slogan e la ragione per cui 100 milioni di persone visitano Walmart ogni settimana. Walmart è anche uno dei più grandi datori di lavoro al mondo. Solo negli Stati Uniti impiega circa 1,4 milioni di dipendenti compresi i greeters, che accolgono i clienti all’ingresso con un caloroso welcome e li salutano all’uscita con un gran sorriso. Fare la spesa da Walmart è sicuramente un’esperienza affascinante, un vero must per chi viene dall’Europa. E il vertiginoso volume d’affari consente a Walmart di mantenere i prezzi stracciati, i più bassi in assoluto. Ma il rovescio della medaglia è brutale: secondo Charles Fishman, che ha studiato a fondo il Walmart Effect, la catena paga i dipendenti sotto il minimo sindacale, strozza i fornitori costringendoli a delocalizzare la produzione in Cina, ignora le devastazioni ambientali causate (in altri paesi) da colture e allevamenti superintensivi. Negli Stati Uniti, ogni nuova apertura di Walmart produce un effetto devastante sulla comunità: un supercentro può creare 300 posti di lavoro, ma molti punti vendita di dimensioni minori sono costretti a chiudere. È stato dimostrato che nelle zone in cui s’insedia un nuovo Walmart aumentano povertà e disoccupazione.
Perché c’interessa tutto questo? Perché l’effetto ipermercato è arrivato da tempo anche in Italia. Facendoci risparmiare qualcosa sullo scontrino della spesa, ma anche stravolgendo l’economia locale e spersonalizzando tanti quartieri in cui fare la spesa sotto casa è un lontano ricordo. The Walmart Effect è un libro da leggere per conoscere un pezzo importante della realtà americana, ma anche per saperne di più sul vero costo dei prezzi bassi, anche da noi. L’intervista a Charles Fishman è a pag. 25 (articolo premium members).

Rosanna Cassano

Btn-buy-now Scala i crediti necessari e inizia a leggere questo numero!

Sommario


Pagina
33
London 2012 - Football »
Aspettando Londra 2012, il British Council ci illustra gli sport olimpici. Iniziamo con il football.
No livello
Nessun voto
GO »
Pagina
6
€1 coin
The Euro - Britain vs. Europe »
Buon compleanno, euro! Forse non è il caso di festeggiare, ma questo mese la moneta unica europea compie 10 anni. Diciassette nazioni la utilizzano, mentre il Regno Unito si rifiuta ancora...
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
8
The Devil's Crossroads
The Blues Highway »
Il blues nasce dal canto degli schiavi afroamericani impegnati nelle piantagioni degli Stati meridionali. La Highway 61 viaggia a fianco del Mississippi, dal nord al sud degli States....
A2 Pre-intermediate
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
10
The Ferrython
Australia Day »
Il 26 gennaio non è un giorno di festa per tutti in Australia. Gli aborigeni, per esempio, non amano celebrare la data in cui i loro antenati persero le terre. I tempi, comunque, sono...
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
12
Michael J. Fox
Where are they now? - Michael J. Fox »
È diventato famoso con Ritorno al futuro e Casa Keaton. La sua carriera si è bruscamente fermata quando gli è stato diagnosticato il Parkinson. Oggi Michael...
A2 Pre-intermediate
Rating

5

average
GO »
Pagina
16
Robert Pattinson
Madame Tussauds - Side by side with the stars »
Oggi le star più amate sono Lady Gaga e Justin Bieber, ma il museo delle cere di Londra aprì i battenti più di 200 anni fa. E nonostante la moderna tecnologia, i modelli...
B1 Lower intermediate
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
18
Skydancers - The Mohawk Nation »
Che non soffrano di vertigini non è stato ancora dimostrato, ma che abbiano contribuito in gran parte a costruire i grattacieli di Manhattan è verissimo. Skydancer, della...
B1 Lower intermediate
Rating

3

average
GO »
Pagina
22
A family of black bears crossing the road
Canada - In bear country »
Un viaggio perfetto per chi da piccolo amava l’orso Yoghi. Per vedere gli orsi, quelli veri, la miglior destinazione del Nord America è sicuramente il Canada. A Jasper, nelle Rocky...
B2 Upper intermediate
Spupinclass-logo-small
Rating

5

average
GO »
Pagina
25
The Walmart effect »
Questa catena di ipermercati è probabilmente la cosa più americana che esista. Ma la sua importanza valica i confini degli States: ha 8.500 store in 15 nazioni, guadagna più...
C1 Advanced
Spupinclass-logo-small
Rating

4

average
GO »
Pagina
28
Some bicycle generators in Brixton (London)
Pedal Power »
Se potessimo pagarci le bollette pedalando saremmo tutti molto più in forma. In tutto il mondo si moltiplicano le iniziative in questo senso, dai ‘cycle cinemas’ alle palestre...
C1 Advanced
Nessun voto
GO »
Pagina
37
Buzz Lightyear and Woody in Toy Story
Pixar Story »
Tutti i bambini sognano di vivere nei cartoni animati. John Lasseter non ha mai cambiato idea. Fondatore e produttore esecutivo della Pixar, con il suo talento di animatore ha regalato emozioni...
C1 Advanced
Nessun voto
GO »
Pagina
41
Leonardo DiCaprio
J. Edgar and I - Leonardo DiCaprio »
Le giovani generazioni sanno poco di J. Edgar Hoover, che fondò e guidò l’FBI col pugno di ferro e che conosceva i segreti di tutti, presidenti compresi. Per interpretarlo,...
C1 Advanced
Nessun voto
GO »
Pagina
44
Mark Coop
The ghost of a poster »
Ecco la strana storia di uno slogan creato per tenere su il morale degli inglesi durante la seconda guerra mondiale. Il fatto è che non fu mai distribuito, e venne ritrovato per caso nel...
C1 Advanced
Rating

5

average
GO »
Pagina
46
Lester Holt
Nightly news with Lester Holt - NBC »
Lester Holt è una delle facce più conosciute della televisione americana. L’anno scorso seguì il processo ad Amanda Knox per la sua emittente, la NBC. Qui ci spiega come...
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
48
London Calling: A Countercultural History of London since 1945
London the counter-cultural capital »
Fin dagli anni ‘60, le controculture giovanili hanno sempre trovato terreno fertile a Londra, molto di più rispetto alla cultura ‘ufficiale’. Barry Miles, che ha scritto...
C1 Advanced
Nessun voto
GO »
Pagina
50
“I remember every day of my life” »
Brad Williams è un signore perfettamente normale, se non fosse per il suo talento straordinario e rarissimo: Brad ricorda esattamente ogni giorno della propria vita come se fosse ieri.
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
52
Before sunrise »
Avete sempre invidiato quelli che si alzano all’alba senza fatica, freschi come rose? Potete provare a farlo anche voi, allenando il ritmo circadiano un po’ al giorno, come si fa per...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
54
Rachel Roberts
Understanding the British - Beyond language »
Imparare la lingua a scuola, o per conto proprio, è una cosa. Poi quando si va all’estero non tutto quanto si è studiato quadra, soprattutto la pronuncia. Ma l’ostacolo...
B2 Upper intermediate
Rating

4.6

average
GO »
Pagina
56
Dreamdate.com »
A short story by Charlotte Booth
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
58
Michael Swan
Poets' Corner - Sardanes »
Un'altra poesia del nostro poeta Michael Swan.
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
59
Leonard Cohen
What's happening »
Our guide to movies, music and arts in general.
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
60
SpaceShipTwo
The good life »
Unusual events in the English-speaking world
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
62
Once Upon A Time
What's on tv? »
How television can help improve your English
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
64
Aleksandra Burkhanova
Voices from the global village - Aleksandra Burkhanova »
Questo mese prendiamo confidenza con l’accento russo. Aleksandra ha 22 anni e vive a Londra, dove studia moda. Dell’Inghilterra non le piacciono gli scioperi!
B1 Lower intermediate
Rating

4

average
GO »
Pagina
66
John Peter Sloan
Dear John »
You can write to John Peter Sloan about your problems in love, life, everything. Write to him (in English, please! And put “Dear John” as the subject) at: ...
No livello
Rating

1

average
GO »
Pagina
66
Restaurant jokes »
E per finire, due simpatiche barzellette. Il tema? At the restaurant...
B2 Upper intermediate
Rating

1

average
GO »