Cerca Articolo

Share |

In questo numero...

Da oggi SpeakUp è disponibile anche nel formato sfogliabile direttamente online!

  • Btn-demo-small
  • Btn-scopri-di-piu-small
Abbonati-subito

N. 372 - Marzo 2016

Btn-buy-now Scala i crediti necessari e inizia a leggere questo numero!

Il settimanale statunitense Time assegna annualmente il premio Person of the Year. Nel 2015 è stata scelta la cancelliera Angela Merkel.
Anche il mondo linguistico ha le sue icone. A Washington l’American Dialect Society (ADS), prestigiosa istituzione fondata nel 1889, riunisce ogni anno i massimi linguisti per nominare la parola dell’anno (Word of the Year).
La parola più popolare del 2015? Non è affatto un neologismo, bensì una parola comunissima che risale almeno a 1000 anni fa, approdata nell’inglese moderno dall’antico norvegese: il pronome they. O meglio, il singular they: ovvero il pronome (normalmente plurale) they usato al singolare.
Questo uso si sta diffondendo sempre più nei casi in cui il gender del soggetto non sia specificato, come nella frase find a good teacher and take their advice.
Anche se storici e linguisti fanno notare che l’uso singolare di they non è nuovo, ma ha lontane radici (lo si trova in opere di Chaucer, Shakespeare e Jane Austen), i tradizionalisti insistono che è comunque un errore: a good teacher è singolare e quindi bisogna usare his/her advice, oppure se non si conosce il genere dell’insegnante, per essere corretti bisogna volgere al plurale l’intera frase: find good teachers and take their advice.
Ma se il they singolare è vecchio quanto Chaucer, qual è la vera novità del 2015? Il fatto che they sta diventando il pronome da usare parlando delle persone la cui identità sessuale è ambigua o non definibile. La cosa ha fatto infuriare i tanti tradizionalisti, che vedono in questo utilizzo di they una ridicola esasperazione del ‘politically correct’.
Chi l’avrebbe mai detto che una parola così antica e così apparentemente innocua avrebbe creato tante polemiche?
Intanto anche i britannici, molto più diplomatici, hanno scelto la loro parola dell’anno. Forse temendo le polemiche d’oltreoceano, il prestigioso Oxford Dictionary ha tagliato la testa al toro e ha scelto (per la prima volta nella storia) un emoji. La faccina che piange dal ridere è infatti il simbolo più usato nel corso del 2015.

Rosanna Cassano

Btn-buy-now Scala i crediti necessari e inizia a leggere questo numero!

Sommario


Pagina
14
A bridge over the Kilkeel River.
Off the beaten track - Silent Valley the loudest place! »
Siamo in Irlanda del Nord, nella “valle del silenzio”. Il luogo ideale per gli amanti della natura, dei posti tranquilli, e meravigliosi. Oltre ai suoni di animali e venti sentirete...
B1 Lower intermediate
Rating

5

average
GO »
Pagina
36
Some of the collections at “Mmuseumm.”
The world’s smallest Mmuseumm! (Language level B2-C1) »
In soli 3 metri quadri a New York si trova il museo più piccolo del mondo. Ricavato in un vecchio montacarichi in disuso, Mmuseumm ospita dal 2012 oggetti davvero singolari provenienti da...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
64
Rachel Roberts
Italy vs. Britain - A love-hate relationship »
È proprio un rapporto di amore-odio quello che lega gli italiani ai britannici.  Molti di loro vanno e vengono dai rispettivi paesi, o li sognano, tra speranze e delusioni, luoghi...
B1 Lower intermediate
Rating

5

average
GO »
Pagina
1
Work It Out! - Marzo 2016 »
Scarica il supplemento di Speak Up! Un exercise book con esercizi di vocabolario, lettura, comprensione e pronuncia, inframmezzati da giochi, cruciverba, curiosità e ‘pillole’...
No livello
Nessun voto
GO »
Pagina
6
Outside the Integratron
Forever young - The Integratron »
Un luogo sacro in cui è possibile ringiovanire, grazie agli insegnamenti degli alieni. La trama di un nuovo film di fantascienza? No, è la realtà! Il posto magico si chiama...
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
8
Mashable »
Pete Cashmore di Aberdeen, Scozia, finita la scuola non ha frequentato l’università e tecnicamente non ha neanche cercato lavoro. Se n’è rimasto nella sua cameretta a...
A2 Pre-intermediate
Rating

4.5

average
GO »
Pagina
10
The 2013 winners   Viney (Australia), Ann (Canada), Elif (Turkey)  and Eric (China).
The Google Science Fair »
La Google Science Fair è una competizione scientifica all’avanguardia riservata ai ragazzini tra i 13 e i 18 anni. Non lasciatevi ingannare dall’età: chi ha vinto ha...
A2 Pre-intermediate
Spupinclass-logo-small
Rating

4

average
GO »
Pagina
12
George Michael (Marka)
Where are they now? - Wham! »
Le loro hit sono tutt’oggi dei cult. La carriera solista e soprattutto le disavventure con la giustizia di George Michael sono piuttosto note. E invece dell’altro Wham! Andrew Ridgeley...
A2 Pre-intermediate
Rating

4.5

average
GO »
Pagina
16
Lady Gaga in American Horror Story, Hotel
Lady Gaga - The superstar at 30 (Language level A2-C1) »
Anche le star invecchiano. O, nel caso di Lady Gaga, diventano (anagraficamente) grandi! Il 28 marzo prossimo Stefani Joanne Angelina Germanotta spegnerà 30 candeline, 30 anni tutti da...
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
20
The old fruit and vegetable market in Covent Garden now contains shops, stalls  and bars.
The changing face of Covent Garden (Language level B2-C1) »
Oggi è uno dei quartieri più vivaci e interessanti di Londra, ma negli anni ‘70 rischiò di essere raso al suolo.  Per fortuna fu salvato dalle proteste degli...
B2 Upper intermediate
Spupinclass-logo-small
Rating

4

average
GO »
Pagina
24
James Randi
The Amazing Randi! (Language level B1-C1) »
È stato indicato dalla rivista TIME come una delle 100 persone più influenti al mondo. James Randi è un illusionista, divulgatore scientifico, prestigiatore, scettico e...
B1 Lower intermediate
Rating

5

average
GO »
Pagina
27
James Joyce
Dublin’s wax heroes (Language level B1-C1) »
Tutti conoscono Madame Tussaud’s a Londra, ma anche Dublino ha la sua bella galleria di personaggi di cera! E soprattutto è situato in una location prestigiosa accanto al Trinity College.
C1 Advanced
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
30
Harvard
Harvard made easy (Language level B2-C1) »
Avete sempre sognato una laurea a Harvard ma non vi sentite all’altezza, o siete fuori età? Potete sempre consolarvi visitando il campus e parlando con quelli che ce l’hanno...
B2 Upper intermediate
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
33
The Weather Report »
Fenomeni atmosferici estremi, stagioni impazzite, temperature anomale sono ormai all’ordine del giorno. Tutto dovuto al ‘climate change’? L’abbiamo chiesto a uno scienziato...
B2 Upper intermediate
Rating

4.5

average
GO »
Pagina
40
Eddie Redmayne in The Danish Girl
The Danish Girl - The transformation of Eddie Redmayne »
L’abbiamo visto in La teoria del tutto nella parte dello scienziato Stephen Hawking. In The Danish Girl, Eddie Redmayne indossa i panni (femminili) di Lili Elbe, una delle prime persone a...
C1 Advanced
Rating

5

average
GO »
Pagina
43
A Small World
It’s a small world! (Language level B1-C1) »
Un social network unico nel proprio genere. A Small World (www.asmallworld.com) è un mix tra Facebook e LinkedIn, ma di lusso e non...
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
46
A Sydney Theatre Company production of Waiting for Godot.
The classics revisited - Waiting for Godot »
In questa famosissima pièce del cosiddetto teatro dell’assurdo, i due vagabondi Estragone e Vladimiro si trovano in una strada desolata e aspettano invano e all’infinito...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
50
Sparkle »
A short story.
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
52
Life stories - “My husband didn’t meet our daughter until she was 27” »
Se una persona oggi scompare dalla nostra vita è abbastanza facile rintracciarla, se si vuole. Ma negli anni ‘80 non c’era Facebook, e quando Ann perse di vista Scott era sicura...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
58
What's happening »
Movies, music and recommended reading.
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
60
What's next »
The latest social and Internet trends.
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »