Cerca Articolo

Share |

In questo numero...

Da oggi SpeakUp è disponibile anche nel formato sfogliabile direttamente online!

  • Btn-demo-small
  • Btn-scopri-di-piu-small
Abbonati-subito

N. 316 - Luglio 2011

Btn-buy-now Scala i crediti necessari e inizia a leggere questo numero!

Se avete comprato questa rivista significa che l’inglese lo conoscete piuttosto bene. Avete metabolizzato la grammatica, digerito un certo numero di false friends e phrasal verbs, siete entrati in sintonia con la pronuncia.
Ci sarà tra voi chi si sente più a proprio agio con quella britannica, chi con quella americana, e chi ha l’orecchio abbastanza allenato da apprezzarle entrambe. La cattiva notizia è che tutto questo non basta più.
La diffusione dell’inglese come lingua globale infatti ha avuto due importanti conseguenze: una, senz’altro positiva, è che la popolazione mondiale ha finalmente in mano uno strumento per capirsi. Viaggiare non è più un grosso problema se si ha una conoscenza anche rudimentale della lingua franca. La conseguenza negativa? La lingua franca nel frattempo è cambiata! Per la precisione, si è frammentata in un mosaico di pseudo-inglesi che nei casi più estremi hanno poco a che vedere con la lingua originaria.  
Il latino, arrivato alla sua massima diffusione, si trasformò e diede origine alle lingue romanze. L’inglese sta seguendo lo stesso percorso: negli Stati Uniti è diffuso lo spanglish, come il titolo di un divertente film proprio su questo tema; in Giappone il japlish, in China il chinglish, per non parlare dei vari pidgin radicati da tempo in altre parti del mondo. Si calcola che i madrelingua (inglesi, americani, australiani, etc) siano circa 375 milioni, una minoranza rispetto alle persone che parlano l’inglese come seconda lingua, che sono 3 volte di più. Il British Council prevede che tra 5 anni metà della popolazione mondiale parlerà inglese. Ma quale? E con che accento?  
Meglio portarsi avanti. Alleniamo l’orecchio agli accenti del mondo, perchè avventurarsi nel villaggio globale armati del solo inglese della BBC è più un ostacolo che altro, e indietro non si torna. Da Londra, la città più rappresentativa di questo trend, vi proponiamo ‘Voices from the global village’, una nuova rubrica che presenta ogni mese un accento ‘straniero’. Buon ascolto!


Rosanna Cassano

Btn-buy-now Scala i crediti necessari e inizia a leggere questo numero!

Sommario


Pagina
14
Kid Creole and The Coconuts
Kid Creole and the Coconuts »
Infiammarono le platee negli anni ‘80 con hit come “Endicott” e “Annie, I’m Not Your Daddy”. Furono testimoni di un’epoca, ma non sono spariti.  Ogni...
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
6
Cheddar cheese
Cheddar Village »
Se gli italiani, e il mondo, amano la mozzarella, gli inglesi sarebbero persi senza il loro cheddar cheese. Questo formaggio arancione, utilizzabile in svariate combinazioni, è un alimento...
A2 Pre-intermediate
Rating

5

average
GO »
Pagina
8
Groupon »
Grandi affari ogni giorno: cene al ristorante o viaggi a metà prezzo, scarpe e abiti scontati, tutte offerte che si attivano se è raggiunto il numero minimo di partecipanti. Questo...
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
10
The Eden Project
The Eden Project »
L’educazione ambientale in un posto magico. Vi troverete davanti a due grandi serre: una ricrea l’ambiente tropicale, l’altra quello mediterraneo, intorno c’è un...
A2 Pre-intermediate
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
12
A hoodie: the rapper Eminem.
Fashion tribes »
I giovani e la moda. Ognuno ha un suo stile e una precisa categoria di appartenenza. Se ti vesti in un modo, significa che ascolti un certo tipo di musica e hai una determinata filosofia di vita....
A2 Pre-intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
16
Jennifer Lopez
Lopez on love »
Da Portorico a Hollywood, passando per il Bronx. Forse è da questo mix di anime e di esperienze che scaturisce il fascino di J. Lo. E in più una buona dose di talento naturale. Lo...
C1 Advanced
Nessun voto
GO »
Pagina
20
The conservatory at the New York Botanical Garden
Life in the Bronx »
È ancora vero che bisogna stare alla larga dal Bronx? La pessima fama di questo quartiere risale agli anni '70, ma le cose nel frattempo sono molto migliorate. Di più: la New York a...
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
24
The Chelsea Physic Garden
London's secret gardens, part 1 »
Londra è una delle città più verdi del mondo, e non solo grazie ai grandi parchi come Hyde Park e St James, che attraggono masse di visitatori in tutte le stagioni. ...
B2 Upper intermediate
Rating

5

average
GO »
Pagina
28
Cyclists on the Dublin by Bike tour
Dublin by bike »
Week-end lungo a Dublino? Partecipate alla ‘critical mass’ del venerdì, oppure unitevi a uno dei tanti bike tours. Un’idea per scoprire la città in un modo nuovo,...
B1 Lower intermediate
Rating

4.5

average
GO »
Pagina
32
The CNN headquarters in Atlanta, Georgia
This is CNN »
È una realtà da più di 30 anni, ma divenne un fenomeno globale ai tempi della prima guerra del golfo, nel ‘91, quando seguì le azioni belliche  a ritmo...
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
36
J.K. Rowling
The confessions of J.K. Rowling »
La saga di Harry Potter sta per concludersi definitivamente, anche se la stessa autrice non esclude di riprenderla in futuro. La leggendaria J. K. Rowling ricorda la folgorazione iniziale, il...
C1 Advanced
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
40
Kevin Costner
Kevin Costner »
Certo non ha più lo smalto di un tempo, quando la sua sola presenza in un film era garanzia di successo. Ma Kevin Costner è un uomo dalle mille risorse e si sta inventando una nuova...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
43
Richard Ranft
Preserving sounds »
Dai cilindri di cera agli mp3. Più di tre milioni di registrazioni sonore, di tutti i tipi e su tutti i supporti immaginabili, compresi quelli che non sono utilizzabili perchè la...
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
46
Al Evan
The bodyguard »
È una scelta di vita: occuparsi della sicurezza degli altri, mettendo a rischio la propria vita se occorre. Ma un conto è fare la guardia del corpo di George Clooney, e un conto...
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
48
John Stephens
John Stephens and The Emerald Atlas »
Ha creato un mondo fantasy sulla scia di Harry Potter, ma nonostante il successo internazionale è deciso a rimanere con i piedi per terra. A colloquio con l’autore di L’atlante...
C1 Advanced
Nessun voto
GO »
Pagina
50
A Secret Love »
Un racconto di Rita Mavis Snelson
C1 Advanced
Spupinclass-logo-small
Nessun voto
GO »
Pagina
52
Life satisfaction - Does your country make a differnce? »
Come si misura la felicità di un paese? Normalmente la si mette in relazione con il reddito pro capite, o il prodotto interno lordo, ma c’è di più. Uno studio spagnolo...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
54
Are boring films good for the soul? »
Tree of Life: capolavoro o boiata pazzesca? I critici l’hanno osannato, parecchi spettatori abbandonano la sala a metà film. Come si spiegano reazioni così diverse? In questo...
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
58
Michael Swan
Poet's Corner - Brackets »
Un'altra poesia del nostro poeta Michael Swan.
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
58
Mila Kunis and Justin Timberlake in Friends with Benefits
What’s happening »
Our guide to movies, music and arts in general.
B1 Lower intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
60
Little Italy
The good life »
Unusual events in the English-speaking world
B2 Upper intermediate
Nessun voto
GO »
Pagina
62
Sylvaine Poitau
Voices from the global village - Sylvaine Poitau »
A Londra vivono persone provenienti da tutto il mondo. In una giornata tipo può capitare di sentir parlare l’inglese con infiniti accenti diversi. Ci piaccia o no, è bene...
B1 Lower intermediate
Rating

4

average
GO »
Pagina
64
John Peter Sloan
Life in paradise »
Spiagge da cartolina, mare trasparente, sole assicurato e relax totale. Chi non ha mai sognato di farsi una vacanza ai Caraibi? John P. Sloan se l’è finalmente concessa. È...
B1 Lower intermediate
Spupinclass-logo-small
Rating

5

average
GO »
Pagina
66
John Peter Sloan
Dear John... »
You can write to John Peter Sloan about your problems in love, life, everything. Write to him (in English, please! And put “Dear John” as the subject) at: ...
No livello
Rating

5

average
GO »
Pagina
66
The last laugh »
American Church Signs
C1 Advanced
Nessun voto
GO »