Cerca Articolo

Share |

App, corso o esperienza all'estero?

Settembre 2018
Scopri i tre principali metodi di apprendimento della lingua inglese.

Se stai pensando di migliorare il tuo inglese, qui abbiamo stilato i pro e i contro dei tre principali metodi nei quali cimentarsi per diventare fluenti. Ovvero, le ormai diffusissime Apps, il classico corso nella scuola della tua città o i soggiorni studio all’estero.

MOBILE APPS

Le applicazioni create per studiare l’inglese diventate popolari negli ultimi anni sono tante e divertenti. La maggior parte di esse sono gratuite e facili da installare sul proprio telefono permettendoti di iniziare a studiare immediatamente. Anche se l’efficacia di questo metodo è molto discussa, specialmente se ci si trova all’inizio dell’apprendimento di una nuova lingua, di certo offre un vocabolario molto esteso ottimo per praticare e acquisire nuove parole.
Tuttavia, alcuni studi condotti su questo tipo di Apps hanno dimostrato che si tratta di un metodo molto informale. Chi utilizza queste Apps non pensa di diventare fluente in poco tempo, infatti i 2/3 degli utenti spende sull’App circa 15 minuti tre volte a settimana. Il restante 1/3, nonostante si impegni di più non raggiunge i livelli che potrebbe raggiungere con un corso di inglese guidato da un insegnante o un soggiorno studio all’estero.

LA SCUOLA DELLA TUA CITTÀ

Un corso in una scuola ha i suoi aspetti positivi, il più importante è la presenza di un’insegnante che ti guida nel processo di apprendimento, e che offre feedback immediati quando si commettono degli errori. Inoltre, l’interazione con l’insegnante aiuta ad imparare la giusta pronuncia grazie alla conversazione che avviene in classe. Ultimo ma non meno importante, il corso offre l’opportunità di praticare tutte le competenze linguistiche ovvero l’inglese scritto, parlato, la comprensione e l’ascolto.
L’aspetto negativo di frequentare un corso nel proprio paese d’origine o nella città in cui si risiede sono le opportunità di praticare l’Inglese. La pratica è fondamentale per l’acquisizione di una lingua straniera e richiede esercizio e consistenza. Seppur si possano organizzare gruppi di conversazione con i compagni di corso, non si ha la possibilità di poter interagire con i madrelingua, tutti elementi fondamentali per raggiungere una maggiore confidenza e padronanza della lingua

STUDIARE ALL’ESTERO

Certamente i corsi immersivi all’estero sono il metodo più efficace e veloce per apprendere l’inglese. A parte ad avere la possibilità di accedere a corsi realizzati da esperti conoscitori della lingua, si ha la possibilità di essere circondati da persone madrelingua 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tutte le piccole azioni che si intraprendono nella propria quotidianità, come comprare un semplice biglietto del treno, si trasformano in un’occasione per praticare quanto appreso in classe.
Per questo tipo di metodo non esistono contro se non magari il costo per coprire il volo, la permanenza e il corso. Ma se il tuo obiettivo è quello di diventare fluente in Inglese, non solo non è impossibile farlo, anzi con un po’ di risparmio, un aiuto da parte dei tuoi cari o i vari finanziamenti offerti da vari enti si può tranquillamente partire per le più svariate e affascinanti destinazioni.
Se stai pensando di fare un’esperienza all’estero scarica gratuitamente la brochure Kaplan!


Torna all'inizio
submitting your vote...
Hai già votato per questo articolo

7c16373791b0c46beeca521085e12eaa3b188ab8